archivio storico del coordinamento

Ma nell’articolo 3 c’è l’identità del paese

By | 2018-01-22T12:31:38+00:00 gennaio 22nd, 2018|

Gli antichi fantasmi mostrano una deplorevole tendenza a ritornare. Ma non era mai accaduto che un candidato di primo piano in una importante campagna elettorale facesse una esplicita affermazione razzista, come Fontana. Persino ribadita con un richiamo alla Costituzione. Il razzismo impone un rigetto immediato, senza se e senza ma. La storia lo consegna indelebilmente

Un bottone rosso minaccia la Costituzione

By | 2018-01-22T12:21:03+00:00 gennaio 22nd, 2018|

Un «bottone rosso». Ecco l’arma finale contro le fake news, nell’avvicinarsi delle urne assunte come soprattutto pericolose per un corpo elettorale che si vuole inconsapevole e impressionabile. Quel bottone consentirà di segnalare al Cnaipic (Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche) le bufale circolanti sulla rete. Seguiranno accertamenti e fact-checking. Se ne

Legge elettorale, in Cassazione la proposta di legge per cambiare il Rosatellum

By | 2018-01-22T12:17:29+00:00 gennaio 22nd, 2018|

Questa mattina una delegazione del Coordinamento per la democrazia costituzionale-Cdc (ex Comitato per il No nel referendum del 4 dicembre 2016) ha depositato in Cassazione a Roma il titolo della proposta di legge di iniziativa popolare per modificare l'attuale legge elettorale, quella con la quale gli italiani andranno a votare il prossimo 4 marzo. Tra

“MAI PIÙ FASCISMI”

By | 2018-01-05T11:32:00+00:00 gennaio 5th, 2018|

Appello nazionale di Associazioni, Sindacati, Partiti, Movimenti democratici “MAI PIÙ FASCISMI” Appello a tutte le Istituzioni democratiche Noi, cittadine e cittadini democratici, lanciamo questo appello alle Istituzioni repubblicane. Attenzione: qui ed ora c'è una minaccia per la democrazia. Si stanno moltiplicando nel nostro Paese sotto varie sigle organizzazioni neofasciste o neonaziste presenti in modo crescente

Presidente, quest’anno ci dia del tu

By | 2018-01-02T16:16:12+00:00 gennaio 2nd, 2018|

Il discorso di fine anno del capo dello stato ha avuto un pregio indiscutibile: la brevità. Ma forse proprio per questo avvertiamo nei contenuti qualche mancanza. Di cosa? Anzitutto, del capo dello stato nelle sue funzioni specifiche. Mattarella ha fatto un grande sforzo per cancellarsi dal discorso. Siamo quotidianamente investiti dal pensiero preoccupato di analisti

Intervento di Raniero La Valle per il 70° anniversario della Costituzione

By | 2017-12-29T20:46:30+00:00 dicembre 29th, 2017|

Pubblichiamo il discorso di Raniero La Valle tenuto alla Biblioteca del Senato il 27 dicembre 2017 per la celebrazione del 70° anniversario della firma della Costituzione promossa dal Coordinamento per la democrazia costituzionale.   La Costituzione ed io siamo cresciuti insieme. Siamo fratelli, se non proprio coetanei. Lei è un po’ più giovane di me,

Introduzione apertura lavori Convegno per il 70° della Costituzione

By | 2017-12-29T12:46:23+00:00 dicembre 29th, 2017|

Pubblichiamo di seguito l'intervento di Alfiero Grandi in apertura dei lavori del convegno per il 70° della Costituzione del 27 dicembre che si è tenuto in aula Biblioteca del Senato della Repubblica.   70 anni fa la Costituzione è stata firmata e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale. Il 1° gennaio 1948 è entrata in vigore. Vogliamo

La partecipazione qualificante

By | 2017-12-27T21:13:00+00:00 dicembre 27th, 2017|

Conoscere per deliberare è un vecchio adagio riferito ad Einaudi, il primo Presidente della Repubblica italiana. Conoscere chi partecipa a deliberare, a scrivere e a sottoscrivere un testo di legge quasi sempre qualifica e conferisce autorevolezza al deliberato. Le costituzioni moderne, a cominciare da quella degli Stati Uniti che dura da secoli con alcuni “emendamenti”

Alle urne per un Patto costituzionale

By | 2017-12-27T14:39:39+00:00 dicembre 27th, 2017|

Il Coordinamento per la Democrazia Costituzionale celebrerà oggi il 70° anniversario della firma della Costituzione in Senato alla presenza del Presidente Pietro Grasso, che ha messo a disposizione la Biblioteca del Senato in Piazza della Minerva. Al Presidente del nostro Senato bisogna dare atto di aver mostrato un’alta sensibilità istituzionale per non aver sconfessato l’altro

Quel NO che ha salvato la speranza

By | 2017-10-26T10:30:16+00:00 dicembre 6th, 2016|

Articolo di Domenico Gallo Il risultato straordinario del referendum del 4 dicembre segna una svolta nella storia del nostro Paese. Dopo trent’anni di attacco alle regole della democrazia costituzionale da parte dei vertici del ceto politico, a cominciare dal famigerato messaggio che Cossiga inviò alle Camere il 26 giugno del 1991, dopo innumerevoli riforme che