archivio storico del coordinamento

Quel NO che ha salvato la speranza

By | 2017-10-26T10:30:16+00:00 dicembre 6th, 2016|

Articolo di Domenico Gallo Il risultato straordinario del referendum del 4 dicembre segna una svolta nella storia del nostro Paese. Dopo trent’anni di attacco alle regole della democrazia costituzionale da parte dei vertici del ceto politico, a cominciare dal famigerato messaggio che Cossiga inviò alle Camere il 26 giugno del 1991, dopo innumerevoli riforme che

Rush finale referendum costituzionale

By | 2017-10-26T10:30:56+00:00 novembre 28th, 2016|

Articolo di Alfiero Grandi Ultimi giorni di campagna elettorale, non distrarsi, non allentare l'impegno. Si puo' vincere ma occorre proseguire fino all'ultimo minuto utile. Il Comitato per il No noto come quello dei gufi e dei professoroni - prendo a prestito la definizione renziana - ha dall'inizio messo al centro le critiche di merito alle

Il mio regno per un cavallo

By | 2017-10-26T10:30:56+00:00 novembre 28th, 2016|

Articolo di Domenico Gallo Un cavallo, un cavallo, il mio regno per un cavallo! E’ l’invocazione che Shakespeare mette in bocca al Re Riccardo III che, sconfitto nella battaglia di Bosworth Field, cerca disperatamente un cavallo per sfuggire alla morte. Mi è ritornato in mente questo aforisma quando ho letto la lettera che mi ha

APPELLO PER IL NO AL REFERENDUM AVVOCATI DEL FORO DI PISA

By | 2017-10-26T10:30:56+00:00 novembre 22nd, 2016|

I sottoscritti avvocati del Foro di Pisa, con riferimento alla riforma della Carta costituzionale appro- vata dal Parlamento, al di là dei loro diversi orientamenti culturali e politici, ritengono loro dovere civico spiegare ai cittadini i motivi per i quali intendono votare NO al referendum indetto per il 4 dicembre 2016, nella comune consapevolezza della

REFERENDUM COSTITUZIONALE: IL NO UNA GARANZIA PER L’AVVENIRE

By | 2017-10-26T10:30:56+00:00 novembre 22nd, 2016|

Inganni e truffe nella propaganda del governo Aldo Tortorella politico e partigiano italiano. Care compagne e cari compagni, desidero esprimere innanzitutto tutta la mia indignazione per il modo con cui si viene svolgendo questa campagna referendaria da parte di coloro che oggi hanno il governo del Paese. Trovo scandaloso che i pubblici poteri siano impegnati ad alimentare

Premio abnorme e norme irragionevoli, Italicum rinviato ancora alla Consulta

By | 2017-10-26T10:30:56+00:00 novembre 19th, 2016|

Legge elettorale. Dal tribunale di Genova la quinta ordinanza. Sei almeno i motivi di incostituzionalità Articolo do Andrea Fabozzi su Il Manifesto Erano due le ordinanze sull’Italicum sulle quali si sarebbe dovuta pronunciare la Consulta il 4 ottobre scorso, se non avesse deciso di fermarsi per non interferire con il referendum sulla Costituzione. La nuova

Italiani all’estero, cittadini di serie C

By | 2017-10-26T10:30:56+00:00 novembre 16th, 2016|

Tutti gli elettori sono uguali, ma alcuni elettori sono meno uguali degli altri Ci sono molti buoni motivi per votare No al referendum costituzionale, ma gli italiani all’estero ne hanno uno in più: la tutela della propria dignità di cittadini e del principio di uguaglianza del voto. Come sapete, se vince il Sì, nel nuovo Senato nominato dai consigli regionali non ci

Il nuovo Senato impossibile: un personaggio in cerca d’autore

By | 2017-10-26T10:30:57+00:00 novembre 13th, 2016|

Avv. Mauro  Sentimenti , Comitato nazionale No Referendum Tesi: Il nuovo Senato, così come disciplinato dagli art. 2 e 39 della Legge di revisione costituzionale Boschi Renzi non potrà nemmeno nascere, stante l’incompatibilità tra la carica di senatore e quella di consigliere regionale per palese violazione degli art. 51 e 97 Costituzione. Sarà infatti impossibile

NO A RIFORMA CHE SOTTRAE AL PARLAMENTO DECISIONE SU DICHIARAZIONE DI GUERRA

By | 2017-10-26T10:30:57+00:00 novembre 12th, 2016|

Intervista di Rossella Guadagnini al generale Fabio Mini (*) Riforme, democrazia, governabilità e inganni. Ne parliamo con una voce fuori dal coro, un uomo che per 46 anni è stato nelle Forze Armate e oggi si definisce molto progressista. Ci racconta di una legge ‘immaginaria’ e di un Parlamento ‘defraudato’, di una maggioranza non rappresentativa

VOTIAMO NO PER BOCCIARE ANCHE L'ITALICUM

By | 2017-10-26T10:30:57+00:00 novembre 12th, 2016|

<< IL PREMIER ORA ATTACCA DICENDO CHE SI VUOLE FAR CADERE IL GOVERNO. MA LA COSTITUZIONE DEVE ANDARE OLTRE I GOVERNI>>. Articolo di Alfero Grandi oubblicato su Il Fatto Quotidiano 11/11/2016 Accozzaglia, questo sarebbe lo schieramento del No. Presidente Mattarella non si dovevano abbassare i toni ? Il passato vuole tornare, altra affermazione di Renzi,