INIZIATIVE

Presidio a Pesaro contro la legge elettorale

By | 2017-10-27T16:04:57+00:00 ottobre 27th, 2017|

Il comitato di Pesaro del “Coordinamento per la Democrazia Costituzionale” invita i cittadini, i partiti, i sindacati e le associazioni di sinistra e il Movimento 5 Stelle a un breve sit-in contro la proposta di legge elettorale (“Rosatellum 2”) e i voti di fiducia. Consegneremo simbolicamente al Prefetto una lettera al Governo, di protesta per

Liberi di dire NO! L'appello dell' Umbria

By | 2017-10-26T10:30:57+00:00 novembre 7th, 2016|

Il Comitato per il NO – Coordinamento per la Democrazia Costituzionale dell’Umbria ha raccolto più di 250 firme di persone impegnate nella Regione che invitano i cittadini elettori a votare NO al referendum del 4 dicembre. Tra i firmatari vi sono più di 70 appartenenti al mondo della cultura (docenti universitari, insegnanti, dirigenti scolastici, artisti

150 comitati territoriali e ambientalisti per il NO al Referendum

By | 2017-10-26T10:40:26+00:00 ottobre 27th, 2016|

L'appello dei "Territori per il NO" spiega le ragioni della contrarietà delle realtà firmatarie alla riforma Renzi-Boschi: netta opposizione al disegno centralista alla base della revisione del Titolo V e all'introduzione della clausola di supremazia statale. Un NO che è al contempo rivendicazione di un allargamento della base democratica e di un ripensamento della democrazia che parta

REFERENDUM, RICORSO AL TAR LAZIO CONTRO IL QUESITO SULLA SCHEDA

By | 2017-10-26T10:40:28+00:00 ottobre 6th, 2016|

Gli avvocati Enzo Palumbo e Giuseppe Bozzi  (che attualmente difendono i ricorrenti messinesi dinanzi alla Consulta nel giudizio per l’incostituzionalità dell’Italicum), nella loro qualità di elettori e di esponenti del Comitato Liberali x il NO e del Coordinamento per la Democrazia Costituzionale, e i senatori Vito Claudio Crimi (Mov5Stelle) e Loredana de Petris (Sin. It.-SEL),

Ricorsi Anti-italicum ecco le novità

By | 2017-10-26T10:44:11+00:00 maggio 6th, 2016|

Con Decreto del Presidente della Corte Costituzionale, comunicato a cura della Cancelleria della Corte, è stata fissata per il 4 ottobre l’udienza pubblica per la discussione del ricorso sulle questioni di legittimità costituzionale sollevate dal Tribunale di Messina con ordinanza del 17-24 febbraio 2016, a seguito del ricorso presentato dagli avv. Enzo PALUMBO, Tommaso e

IL COMUNE DI PARMA SI SCHIERA CONTRO L’ITALICUM E CONTRO LE RIFORME COSTITUZIONALI ADOTTATE DAL GOVERNO RENZI.

By | 2016-04-22T08:42:52+00:00 aprile 22nd, 2016|

Duro il giudizio espresso dalla mozione su entrambi i provvedimenti. Il Senato della Repubblica - si legge infatti nella mozione - sopravviverà ma non sarà più eletto dai cittadini con una ferita gravissima al principio della sovranità popolare. La nuova legge elettorale ricalca e peggiora lo stesso Porcellum, disattendendo la sentenza n°1 /2014 della Corte Costituzionale e riproponendo una Camera dei deputati, di nominati dai partiti con un altissimo premio di maggioranza.