ARTICOLI E CONTRIBUTI ALLA DISCUSSIONE

Sei partigiani a Draghi: “Sciolga le organizzazioni fasciste”. Un appello al presidente del consiglio. Il manifesto 27 novembre 2021

By |2021-11-27T10:44:23+01:00Novembre 27th, 2021|

Appello. Per l’aggressione alla sede nazionale della Cgil occorre un segnale forte, concreto, immediato. Siamo preoccupati per i pericoli che corrono la convivenza civile e per il futuro della democrazia Egregio Presidente Draghi, abbiamo conosciuto il fascismo, la soppressione delle libertà e dei diritti, le sue violenze, le sue persecuzioni, le sue guerre. Lo abbiamo combattuto,

Giorgetti, Draghi e il semipresidenzialismo all’italiana. Sul periodico online volerelaluna un articolo del costituzionalista Mauro Volpi sulla tentazione di un semipresidenzialismo all’italiana che serpeggia in vari ambienti politici.

By |2021-11-27T09:47:28+01:00Novembre 27th, 2021|

Politici, giornalisti e anche alcuni politologi e giuristi fanno a gara nell’auspicare l’avvento in Italia del semipresidenzialismo alla francese. Dapprima hanno cominciato a qualificare Draghi come il De Gaulle italiano. Sembrava di vederlo il Presidente del Consiglio appuntarsi le stellette sul petto e magari dichiarare da una radio estera la sua volontà di difendere l’unità

Lo Stato islamico e la banalità del male. Un commento al saggio di Sara Montinaro di Domenico Gallo pubblicato sul suo blog il 26 novembre 2021

By |2021-11-26T11:42:33+01:00Novembre 26th, 2021|

La banalità del male è il titolo del noto saggio di Hanna Arendt sul processo di Adolf Eichman, celebrato a Gerusalemme nel 1961, che l’autrice seguì come inviata del settimanale New Yorker. Lo sguardo di Hanna Arendt si concentrò sulla mediocrità del personaggio e sulla banalità delle dinamiche che avevano spinto Eichmann e tanti altri

Spezzatini e liberismo sono ferri arrugginiti, ora la golden share. Un articolo di Vincenzo Vita pubblicato dal manifesto del 23 novembre 2021

By |2021-11-23T15:16:35+01:00Novembre 23rd, 2021|

Scalata a Telecom Italia. Qualcosa non quadra, il fondo americano, era già accasato nella Fibercop. Curiosamente, si è scatenata una campagna e il titolo è sceso a 30 centesimi per azione. La compagine Conte-bis battezzò un’ipotesi positiva, agevolando il superamento di velleità egemoniche di Tim. No, il governo attuale, con Colao, si è opposto Arrivano davvero gli americani nel

L’Anpi torna alla carica: “Il governo sciolga Forza nuova”. Un articolo del manifesto con un intervento di Massimo Villone, pubblicato dal manifesto il 23 novembre 2021

By |2021-11-23T10:46:18+01:00Novembre 23rd, 2021|

Silenzi governativi. Il Forum delle associazioni antifasciste e della Resistenza chiede all'esecutivo Draghi di dar seguito a quanto votato da deputati e senatori, sull'onda dell'attacco squadristico dei fascisti di Fn alla sede della Cgil. Gianfranco Pagliarulo (Anpi): "Lo chiedono la legge e la Costituzione". Il costituzionalista Massimo Villlone puntualizza: "Anche l'inerzia è un'assunzione di responsabilità politica".

Sul clima il governo Draghi è atteso alla prova dei fatti concreti. Articolo di Alfiero Grandi pubblicato da Jobsnews.it il 22 novembre 2021

By |2021-11-23T10:38:23+01:00Novembre 23rd, 2021|

La conferenza Cop26 sul clima che si è svolta a Glasgow si è chiusa lasciando una sostanziosa delusione sulle sue conclusioni, cioè sulle scelte concrete per realizzare l’obiettivo centrale di non andare oltre 1,5 gradi di aumento della temperatura del pianeta. Come ha detto giustamente Giorgio Parisi, Nobel per la fisica, non è il pianeta

Vaccini, l’obbligo è la strada più sicura e incontestabile. Un articolo di Massimo Villone pubblicato dal manifesto del 21 novembre 2021

By |2021-11-21T10:50:59+01:00Novembre 21st, 2021|

Pandemia. Conosciamo già, in qualche caso da molti anni, vaccinazioni obbligatorie. È davvero singolare la sollevazione per il Covid-19 di una frangia del tutto minoritaria, ma non inconsistente, della popolazione. L’evoluzione della pandemia porta sui tavoli della politica il tema di un obbligo vaccinale generalizzato, e di un green pass «rafforzato». Al tempo stesso, assistiamo a

Go to Top