PD

“Per la sinistra è più la fine che l’inizio di un processo” di Alfonso Gianni

By | 2018-03-22T21:06:17+00:00 marzo 22nd, 2018|

Per la sinistra è più la fine che l’inizio di un processo Alfonso Gianni (il manifesto 14.3.2018) E’ proprio vero che Dio (o Giove nella versione pagana) acceca chi vuole perdere. Il responso del 4 marzo è stato spietato con la sinistra. Non era inatteso, anche se non in queste proporzioni. Ma questa è un’aggravante

I RISCHI DELLA RIFORMA, LA MARGINALIZZAZIONE DEGLI ITALIANI ALL’ESTERO

By | 2017-10-26T10:40:27+00:00 ottobre 25th, 2016|

GINO BUCCHINO, EX PARLAMENTARE, PRESIDENTE PD CANADA: PERCHÉ VOTERÒ NO. Intervista di Alberto Campailla  Gino Bucchino, classe 1948, calabrese di nascita e fiorentino di adozione, residente in Canada. Medico di professione, nel corso della sua vita ha associato il suo lavoro ad azioni di cooperazione e di assistenza sanitaria con lunghe permanenze in Africa (Somalia e

La Tv di Stato nell’era di Renzi

By | 2017-10-26T10:40:28+00:00 ottobre 14th, 2016|

Articolo di Antonio Pileggi Il 10 ottobre 2016 si è riunita la Direzione del PD. Al centro del dibattito il referendum costituzionale del 4 dicembre. Sono emerse critiche agli atti di imperio del governo nelle vicende che riguardano sia la proposta di riforma costituzionale e sia la legge elettorale, la quale ultima, essendo il perno

Non vogliamo un popolo bue

By | 2017-10-26T10:42:44+00:00 luglio 7th, 2016|

Articolo di Massimo Villone su Il Manifesto "Il mandriano delle riforme" Tutto secondo le previsioni nella direzione Pd. Sulle riforme, Renzi sbatte la porta: sull’Italicum non esiste in Parlamento una maggioranza alternativa, e il no al referendum porta inevitabilmente alla crisi di governo. Anzi, fa intravedere anche lo scioglimento anticipato delle camere, che un po’ di

La Costituzione di Renzi: meno diritti e meno libertà

By | 2017-10-26T10:10:53+00:00 ottobre 9th, 2015|

Sentite questa. È la scoperta epocale di Ezio Mauro direttore di Repubblica. Secondo lui, da come si comporterà un plurindigato ex spicciafaccende del Cavaliere dipenderà il profilo del Pd, addirittura «cosa sarà la nuova sinistra nel nuovo secolo». Né più né meno questo sarebbe il tema al centro della politica italiana, «Verdini permettendo». È la