Se gli eletti sono peggio degli elettori