Monthly Archives: marzo 2015

Costituzione di destra e questione cattolica

By | 2017-10-26T10:06:22+00:00 marzo 31st, 2015|

Questo articolo di Raniero La Valle stato scritto per il numero del mensile dei Laureati cattolici, “Coscienza”, che uscirà in aprile. L’autore ce ne ha consentito la pubblicazione. L’articolo riprende il dibattito aperto su c3dem da Franco Monaco La nuova Costituzione di destra della Repubblica italiana è stata provvisoriamente approvata dalla Camera dei Deputati il 10

Italicum due: una legge elettorale abnorme

By | 2017-10-26T10:06:22+00:00 marzo 26th, 2015|

di Mauro Volpi su Questione Giustizia 1/2015 Il 27 gennaio 2015 il Senato ha approvato, con modifiche, il testo della legge elettorale, a sua volta ap- provato dalla Camera il 12 marzo 2014, meglio noto come Italicum. L’autore prende in esame il testo del Senato, cd. Italicum due, per evidenziarne le criticità con riferimento al metodo

Il Partito di Renzi a vocazione autoritaria ora colpisce anche la scuola.

By | 2017-10-26T10:06:21+00:00 marzo 16th, 2015|

ASs. Per la Scuola della Repubblica, Comitato di Firenze di Corrado Mauceri Il PdR, dopo avere avviato un attacco alla democrazia costituzionale, trasformando il Senato della Repubblica in un organismo di “nominati” da “nominati”, la Camera dei Deputati che,per effetto di una legge elettorale peggiore dello stesso “porcellum”, può avere una maggioranza assoluta rappresentativa di una

Morire di Regolamenti parlamentari? No grazie.

By | 2017-10-26T10:06:21+00:00 marzo 16th, 2015|

di Felice Besostri La procedura di approvazione dei disegni di legge di revisione costituzionale è prevista nel Regolamento del Senato nel Capo XIV (Dei disegni di legge costituzionale). Purtroppo nel Regolamento non si è tenuto conto se non parzialmente della particolarità di questi disegni di legge e della norma costituzionale che li regola, cioè, l’art.

L’attacco alla Costituzione incrocia la “questione cattolica”

By | 2017-10-26T10:06:21+00:00 marzo 13th, 2015|

Intervento di Raniero La Valle all’Assemblea del Coordinamento per la Democrazia Costituzionale del 09/03/2015. La ragione di fondo della nostra opposizione alla riforma costituzionale ed elettorale di Renzi sta nel fatto che essa travolge non solo il Senato e l’assetto regionale ma l’intera Costituzione. Per dirlo in sintesi si tratta del passaggio da una democrazia

la forma repubblicana non può essere oggetto di revisione costituzionale

By | 2017-10-26T10:06:21+00:00 marzo 12th, 2015|

Il mostro a due teste incostituzionale! Fermatevi, e’ in discussione la forma repubblicana! 9 marzo 2015    Intervento completo all'assemblea pubblica "La Costituzione nata dalla Resistenza è un bene comune" -  Avv.Antonio Caputo, Occorre distinguere tra potere di revisione della Costituzione e potere costituente. Un potere siffatto non compete ad un Parlamento illegittimo di nominati ,

DEMOCRAZIA SOTTO ATTACCO

By | 2017-10-26T10:06:21+00:00 marzo 12th, 2015|

Riforma del Senato e Legge elettorale: democrazia sotto attacco": conferenza dibattito promossa dal Comitato "Salviamo la Costituzione" di Parma l'11 marzo 2015 , Aula dei Filosofi, Università. Interventi di Silvia Manderino e Domenico Gallo. [youtube https://www.youtube.com/watch?v=CZdIScd_MKs&w=560&h=315]

Un Parlamento moribondo manomette la democrazia, intervista a Massimo Villone

By | 2017-10-26T10:06:21+00:00 marzo 12th, 2015|

Da Il Fatto Quotidiano del 12/03/2015. Di Silvia Truzzi intervista al costituzionalista Massimo Villone. Più che le riforme, il riformatorio: molti forzisti che volevano votare sì alla riforma, da loro partorita con il Pd, hanno votato no e molti dissidenti democrat che volevano votare no, alla fine hanno votato sì. Ma alla fine il mirabolante Senato

In difesa della Costituzione, della Democrazia, dei Territori

By | 2017-10-26T10:06:21+00:00 marzo 12th, 2015|

Documento di Crotone[1] [1] Il presente documento nasce a seguito dell’iniziativa pubblica dal titolo “Difesa dei Beni Comuni e revisione della Costituzione”, tenutasi a Crotone il 12 e il 13 luglio 2014 e promossa dal Coordinamento Nazionale No Triv. È in corso un attacco alla nostra Costituzione, alla nostra democrazia, ai nostri territori. Il quadro

Appello al popolo sovrano

By | 2017-10-26T10:06:21+00:00 marzo 11th, 2015|

Le modifiche della Costituzione e della legge elettorale in atto attribuiscono di fatto ad un unico partito – che potrebbe anche essere rappresentativo di una ristretta minoranza di elettori – potere esecutivo e potere legislativo. Si tratta di uno stravolgimento dei canoni della democrazia costituzionale. Governare è attività diversa dal fare le leggi. Se è vero che